A Ventotene l’Italiano si muove a gonfie vele

0

iic-logo-0120color-jpegA Ventotene,”l’Italiano si muove a gonfie vele”: dal 23 al 31 agosto 2017 si terrà sull’Isola Ventotene, e in parte anche a Roma, un seminario di formazione riservato a studenti tunisini che studiano italiano e a docenti tunisini che insegnano la nostra lingua nelle scuole del Paese nordafricano. La scelta di questa isola – spiega Hammadi Agrebi, ispettore e formatore di docenti tunisini di lingua italiana del ministero dell’Educazione – non è assolutamente casuale. Infatti, Ventotene ha un grande valore simbolico per l’Europa, perché proprio in questo luogo, nel lontano 1943, alcuni intellettuali fra cui Altiero Spinelli, Ernesto Rossi ed Eugenio Colorni furono confinati dal fascismo. Nonostante la loro libertà fosse molto limitata, concepirono e scrissero il “Manifesto di Ventotene per una Europa Federalista”. Il soggiorno linguistico per gli studenti e gli insegnanti tunisini a Ventotene offre un corso di gruppo intensivo di Italiano generale per stranieri (il linguaggio in uso in Italia nella vita di tutti i giorni). L’insegnamento è focalizzato sullo sviluppo armonioso delle quattro abilità comunicative (ascoltare, parlare, leggere, scrivere), con l’obiettivo di rendere più facile e piacevole per gli studenti stranieri l’apprendimento della lingua italiana in situazioni di comunicazione autentiche in cui lo studente è in contatto diretto con la lingua e la cultura italiana. Il programma prevede un soggiorno di una settimana dal 23 al 29 a Ventotene e dal 29 al 31 agosto Roma e sarà gestito congiuntamente, ciascuno per la propria responsabilità nei processi formativi, da Rete di Imprese VentotenEuropa, Mediterranea Viaggi e Cultura, Circolo Velico Ventotene, ILS (International Language School), Accademia StudioItalia con il sostegno anche dell’Istituto italiano di cultura di Tunisi.

http://www.iictunisi.esteri.it/iic_tunisi/it/

Condividi

L'Autore

I commenti sono chiusi.