Forum per l’italiano in Svizzera

0

logoforumIl Forum per l’italiano in Svizzera è stato istituito nel 2012 per iniziativa dei cantoni Ticino e Grigioni e si propone la corretta collocazione entro il 2020 dell’italiano nel quadro del plurilinguismo svizzero, che deve essere una realtà effettiva. Esso raggruppa numerose organizzazioni impegnate nelle diverse regioni linguistiche a promuovere la lingua e la cultura italiana. Vi fanno parte autorità istituzionali, associazioni culturali, organizzazioni italo-svizzere e università. Il Forum, attraverso appositi gruppi di lavoro, si occupa in particolare di questi temi: – italiano lingua ufficiale svizzera;  – gli Svizzeri conoscono la lingua italiana;  – cultura italiana e svizzeroitaliana in Svizzera;  – quadrilinguismo e sfide della globalizzazione. Il sito www.forumperlitalianoinsvizzera.ch, molto consultato, fornisce ampi ragguagli sulle attività promosse e comprende pure una ricca rassegna stampa sul tema dell’italiano in Svizzera. Dal profilo organizzativo si segnala che l’attività è promossa da un Comitato di 7 membri, presieduto dal Consigliere di Stato ticinese Manuele Bertoli e comprensivo dei rappresentanti delle diverse componenti del Forum, mentre il coordinamento è affidato a Diego Erba. Il finanziamento annuo è assicurato da un contributo di 5000.- fr. per i due cantoni promotori (Ticino e Grigioni) e da una tassa di 100.- fr. per le organizzazioni associate. Attività particolari, come la realizzazione del Totem RSI, hanno beneficiato di sostegni specifici.

Qui di seguito si riassumono le attività del 2016 e del 2017 (in corso):

1) Gestione del sito www.forumperlitalianoinsvizzera.ch

Il sito è costantemente aggiornato con la pubblicazione di informazioni che riguardano la lingua italiana, l’allestimento di una rassegna stampa e la segnalazione di documenti ufficiali e di ricerca che riguardano l’italianità in Svizzera. Giornalmente è consultato da una cinquantina di persone.

2) Organizzazione del viaggio del Totem RSI in Svizzera

Nel 2015 è stato realizzato il Totem RSI dedicato alla lingua e cultura italiana. Questo strumento contiene numerosi servizi radiotelevisivi conservati negli archivi della RSI. E’ stato presentato la prima volta a EXPO 2015 a Milano. Il Totem è destinato a viaggiare nelle diverse località svizzere. Dal 2016 è stato nelle seguenti città per alcuni mesi: Coira, Losanna, Friburgo, Neuchâtel, Basilea, Berna. Ora si trova, fino a fine ottobre 2017, al Consolato generale d’Italia a Lugano, poi sarà all’USI di Lugano fino a fine gennaio 2018. Tutti gli spostamenti sono organizzati dal Forum che si assume anche le spese di trasferta. Oltre al Totem è pure messo a disposizione un Tablet che può servire per illustrare i diversi contenuti durante le conferenze, i seminari, ecc. Un altro Tablet è messo a disposizione gratuitamente agli interessati. Generalmente viene pure organizzata una serata aperta al pubblico per presentare il contenuto del Totem, in collaborazione con la RSI.

3) Concorso “Chi ci capisce è bravo!” Il Forum ha promosso nell’ottobre 2016 questo secondo concorso aperto a giovani e adulti residenti in Svizzera.

Per più ampie informazioni sul Concorso si rinvia al sito del Forum. Ai vincitori saranno attribuiti dei ricchi premi, alcuni dei quali offerti da sponsor. Il Forum finanzierà i premi mancanti con le proprie risorse finanziarie. Nel mese di giugno la Giuria designata ha esaminato le proposte pervenute e il 25 novembre a San Gallo ci sarà la premiazione nel contesto dell’Assemblea 2017 del Forum.

4) Difesa delle cattedre di italianistica in Svizzera

Il Forum ha collaborato con l’Intergruppo parlamentare italianità delle Camere federali nell’organizzare una serata di sensibilizzazione che ha avuto luogo il 7 marzo 2017 a Berna. A Palazzo federale si sono riuniti i responsabili delle cattedre di italianistica e numerosi parlamentari per prendere conoscenza della ricchezza e del valore per la Svizzera di disporre di questi istituti accademici riconosciuti per la qualità delle loro prestazioni.

5) Sensibilizzazione sul ruolo della RSI come servizio pubblico a favore dell’italianità

Il Forum ha deciso di collaborare con la RSI/CORSI per sensibilizzare la popolazione della Svizzera tedesca e francese in merito all’importante ruolo assunto dalla RSI nella promozione della lingua e cultura italiana. Il Forum ha favorito e favorirà la presenza di rappresentanti della RSI in diverse località d’Oltre Gottardo in modo di rendere attenti le persone convenute sulle conseguenze connesse all’accoglimento dell’iniziativa “No Billag”. Ad essere penalizzati da una simile decisione saranno soprattutto la RSI, ma anche la Radio televisione romancia, in quanto se venissero a mancare i finanziamenti ora concessi, tutte le quattro emittenti pubbliche dovranno smettere la loro attività. Una sensibilizzazione in merito è quindi più che necessaria e il Forum ha deciso di impegnarsi attivamente per difendere questo importante vettore della lingua e cultura italiana in Svizzera.

6) Forum di dialogo tra la Svizzera e l’Italia Il coordinatore Diego Erba è stato invitato a presiedere un gruppo di lavoro che si riunirà il 9-10 ottobre 2017 a Lugano nel contesto del Forum di dialogo, il cui comitato organizzativo (Ambasciata svizzera a Roma, Ambasciata italiana a Berna, Limes e Avenir Suisse) ha individuato il tema da approfondire nel corso dei due giorni di attività: “Promozione dell’italiano: compito comune tra la Svizzera e l’Italia”. E’ prevista la pubblicazione degli atti dell’incontro.

7) Altre attività: – presentazione di un’interpellanza del Consigliere nazionale Ignazio Cassis sull’insegnamento delle lingue nazionali – e dell’italiano – nelle scuole professionali; – informazione a tutti gli interessati sulla pubblicazione online di www.321via.ch, la piattaforma didattica svizzera per lo sviluppo di competenze ricettive d’italiano basata su materiali autentici tratti dai media della Svizzera italiana; – presa di posizione sulla promozione dell’italiano nell’ambito del messaggio cultura 2016-2020 del Consiglio federale;

– organizzazione dell’Assemblea annuale 2016 a Neuchâtel dove Manuele Bertoli è stato riconfermato presidente del Forum; – presa di posizione del Forum nel dibattito sulle lingue rilanciato dalle decisioni del Gran Consiglio del Canton Turgovia e del Tribunale federale di Losanna. E’ stata ribadita l’importanza di promuovere ogni iniziativa volta a favorire il plurilinguismo svizzero. In questo contesto il Forum ha denunciato il rischio concreto che la contrapposizione in atto tra la Svizzera francese e la Svizzera tedesca in materia d’insegnamento delle lingue abbia come conseguenza di assicurare, sì, l’insegnamento della seconda lingua nazionale, ma anche di decretare la scomparsa dell’italiano dalle scuole dell’obbligo delle altre regioni linguistiche. – partecipazione del coordinatore del Forum a trasmissioni radiofoniche e a dibattiti sull’italiano in Svizzera (es. Ambasciata d’Italia a Berna);  – elaborazione e presentazione di alcune proposte di percorsi didattici elaborati – su mandato del Forum – dalla prof. Filomena Montemarano, docente di didattica dell’italiano, Alta Scuola Pedagogica della Svizzera nordoccidentale, FHNW.

Condividi

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili.

Voglio saperne di più

Impostazioni Cookie