Torna la Giornata ProGrammatica

Torna venerdì 30 ottobre per l’ottava edizione, in una forma necessariamente adeguata ai tempi, la #GiornataProGrammatica, il tradizionale appuntamento di Radio3 – La Lingua Batte in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione MIUR , degli Esteri MAECI, l’Accademia della Crusca, la Comunità Radiotelevisiva Italofona e il portale per gli studenti skuola.net.

Data la situazione, a malincuore si è dovuto rinunciare all’invio di “testimoni di buona lingua” nelle scuole ma lo spirito dell’iniziativa rimane intatto: corretto e civile dell’italiano a partire dai giovanissimi. Come nelle passate edizioni, il filo conduttore lo fornisce il tema della Settimana della lingua italiana nel mondo che si è da poco conclusa (19-25 ottobre): “L’Italiano tra parola e immagine: graffiti, illustrazioni, fumetti”.

Durante la programmazione della giornata alcune trasmissioni affronteranno il tema in diverse sfaccettature ospitando fumettisti come Davide Toffolo, che è anche cantautore e leader dei Tre Allegri ragazzi morti (Qui Comincia, alle 6.30), studiosi come il linguista dell’Università di Milano Giuseppe Sergio (sul giornalismo a fumetti) insieme a esponenti del mondo delle graphic novel come Ratigher (Coconino Press) che con Mattia Morandi del MiBACT racconterà il progetto “Fumetti nei musei” (Radio3suite, dalle 20). Non mancheranno protagonisti della street art e di riqualificazioni urbane o di borghi abbandonati: Alice Pasquini, artista dell’anno di Radio3 (Tutta la città ne parla, 10.35), l’inviato del Corriere della sera Marco Imarisio e il critico d’arte e curatore indipendente Christian Gangitano a proposito di come i muri raccontano la realtà (Fahrenheit, 15.30): insieme hanno lavorato al volume Le strade parlano. Una storia d’Italia scritta sui muri (Rizzoli 2019).

SerataProGrammatica (ore 21-22.45)

Ospiti della Serata condotta da Paolo Di Paolo in onda su Radio3 dalle 21 alle 22.45 saranno: Giuseppe Antonelli, linguista e primo conduttore della Lingua Batte, voce guida sulle diverse forme nella storia dell’italiano esposto, lo scrittore Corrado Augias su polemiche linguistiche contemporanee, Valentina De Poli a proposito della sua lunga esperienza come direttrice di Topolino, Enrico Terrinoni, traduttore, su un progetto dell’Ulisse a fumetti in collaborazione con l’Istituto italiano di cultura a Dublino, Silvia Ziche, fumettista, sul popolare personaggio di Lucrezia da lei ideato, insieme all’attrice Amanda Sandrelli che lo interpreta in questi giorni per il Graphic Novel Theatre a Lucca al Teatro del Giglio in “Lucrezia forever!”; ancora, la testimonianza di Zerocalcare, in vetta alle classifiche italiane con il suo nuovo libro Scheletri. Interventi comici con l’autore satirico Saverio Raimondo mentre lo spazio musicale è affidato a Fulminacci, giovane cantautore rivelazione del 2019, insignito di vari premi.

error: Content is protected !!

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetto tutti i cookie', oppure clicca sull'icona a sinistra per accedere alle impostazioni personalizzate. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili. Potrai modificare le tue preferenze in qualsiasi momento, dalla pagina Cookie Policy

Impostazioni Cookie

Cookie TecniciIl nostro sito utilizza cookie tecnici. Si tratta di cookie necessari per il funzionamento del sito.

Cookie AnaliticiIl nostro sito utilizza cookie analitici, per permettere l'analisi del nostro sito e per ottimizzarlo ai fini dell'usabilità.

Cookie Social MediaIl nostro sito utilizza cookie Social Media, per mostrare contenuti di terze parti, come YouTube e FaceBook. Questi cookie potrebbero tracciare i vostri dati personali.

Cookie di MarketingIl nostro sito utilizza cookie di marketing, per mostrare annunci di terze parti basati sui tuoi interessi. Questi cookie potrebbero tracciare i tuoi dati personali.

Altri cookieIl nostro sito utilizza cookie di terze parti che non sono analitici, di Social Media né di Marketing.