World Radio Day 2013

0

Il 13 febbraio si celebra la Giornata Mondiale della Radio 2013.
Organizzato dall'UNESCO, l'evento ha come obiettivo la celebrazione del mezzo radiofonico promotore di libertà di espressione e di informazione. Sono invitati a festeggiare tutti gli operatori, network e radio comunitarie. Quest'anno l'attenzione sarà al mondo dei giovani i quali trovano nella radio il mezzo più diretto per esprimere le loro opinioni e scambiare idee, iniziative ed esperienze.

L'evoluzione tecnologica non ha intaccato il primato della radio come mezzo di comunicazione più diffuso, anzi le nuove modalità di fruizione ne hanno ampliato ancora di più il pubblico e le potenzialità.
Sono previste celebrazioni in molte città e zone del pianeta (anche in Italia), con l'evento principale che si terrà negli uffici dell'UNESCO a Parigi — con diretta dal vivo in tutto il mondo. 

Ecco qui di seguito le iniziative della Comunità Radiotelevisiva Italofona per la seconda Giornata Mondiale della Radio:

RadiowebRai 
Il 12 e il 13 febbraio lancia la giornata mondiale della Radio raccontando tutte le iniziative delle radio appartenenti alla Comunità.

Radio Romania 
Interviste con Segretaria generale della Comunità Italofona e Sergio Valzania, vicedirettore Radio Rai insieme ad una dichiarazione di Padre  Andrzej Koprowski, direttore programmi Radio Vaticana.  I tre interventi, oltre  ai programmi di Radio Romania Internazionale, andranno in onda anche su Radio Romania Actualitati (corrispondente di Radio 1 Rai).  Inoltre un’intervista con Tommaso Pedicini di Radio Colonia è andata in onda il 12 febbraio, in preparazione della Giornata Mondiale e quella con il vicepresidente di EBU e Presidente di Rai World, Claudio Cappon, insieme alla direttrice generale EBU Ingrid Deltenre, 

Per i programmi in italiano previsto un intervento di Luigi Cobisi di Italradio

Radio Colonia
replica del servizio sulla  Comunità radiotelevisiva italofona, questo il link

Radio Pola darà notizia della Giornata

Radio San Marino
un programma in diretta,dalle 9.30 alle 13 condotto da Lia Fiorio e Stefano Coveri dove effettueranno interviste telefoniche con le emittenti della Comunità  (Radio Vaticana, RSI, Radio Romania, Italradio, RTV Koper Capodistria, RAI) – l'importanza della radio – aneddoti –  e riceveranno le telefonate degli ascoltatori – le storie – gli albori della radiofonia italiana – i racconti –   

RTV Koper Capodistria 
all' interno della trasmissione Calle degli Orti grandi ha effettuato in mattinata un collegamento con i responsabili di Italradio, nel pomeriggio abbiamo avuto un collegamento con radio Tunisia nella trasmissione musicale Pomeriggio ore 4  e con Sergio Valzania della RAI nella trasmissione My radio.

Radio Vaticana
il 14 febbraio (il 13 sono le ceneri) ospiti della trasmissione di Rosario Tronnolone Luigi Cobisi e Paolo Morandotti di Italradio.

RSI
Rete UNO: collegamenti in diretta dal Museo della Radio del Monte Ceneri, dove partendo dall’inaugurazione del primo impianto radiotrasmettitore della Svizzera italiana si arriverà all’attualità del ruolo della radio.

ITACA: fascia pomeridiana 15-19 interviste a colleghi delle radio della Comunità Radiotelevisiva Italofona  

Rete TRE: BAOBAB proporrà ”la radio” come tema per la rubrica ONTHEROAD (mix di voci ed emozioni del pubblico), e una riflessione sul futuro della radio.

La programmazione musicale di Rete Uno e di rete Tre contemplerà brani dedicati alla radio

Radio Tunisi
collegamento telefonico con RTV Koper Capodistria e San Marino RTVper presentare le radio agli ascoltatori del programma italiano

Italradio
Il 14 febbraio un'equipe tecnica di Italradio effettuerà a Firenze un esperimento di costruzione di una stazione di minima potenza in onda media in collaborazione con il Rotary Club Firenze Est.  Attraverso un collegamento internet sarà anche effettuata la diffusione, in remoto, sul trasmettitore di Ondamediabroadcast in Emilia.

Condividi

Leave A Reply