Presentata la seconda edizione degli Stati Generali della lingua italiana nel mondo

0

Al via ufficialmente in Farnesina, alla presenza del Vice Ministro Mario Giro, il percorso verso la seconda edizione degli Stati Generali della lingua italiana nel mondo con il lancio dei Gruppi di Lavoro di cui fa parte, nella sezione dedicata agli italiani ell’estero, la Comunità radiotelevisiva italofona.
Gli Stati Generali della lingua italiana nel mondo dell’ottobre 2014 hanno dato un rinnovato slancio al tema della promozione della lingua italiana all’estero con l’avvio di nuove iniziative.
Con il convegno “Riparliamone: la lingua ha valore” dello scorso 20 ottobre 2015 sono emersi ulteriori spunti di riflessione in particolare sul ruolo del sistema economico italiano come fattore di attrazione per la diffusione della lingua e cultura italiana.
Il prossimo 17 e 18 ottobre 2016 si svolgerà a Firenze la seconda edizione degli Stati Generali della lingua italiana nel mondo, dal titolo “Italiano lingua viva”.
L’evento si terrà in connessione con la XVI Settimana della lingua italiana nel mondo (17 – 23 ottobre 2016), dedicata quest’anno al tema Design intitolata “L’italiano e la creatività: marchi e costumi, moda e design”.
Nel corso dell’evento sarà lanciato il nuovo Portale della lingua italiana nel mondo e saranno forniti gli aggiornamenti sui progetti avviati con la prima edizione degli Stati Generali. Sarà inoltre approfondita la riflessione sul ruolo della lingua italiana nelle strategie di comunicazione delle imprese come fattore di promozione dell’intero sistema culturale italiano. L’evento servirà inoltre a valutare i progressi compiuti e ad elaborare una strategia di promozione linguistica a tutto campo.
Al centro dell’evento vi saranno anche per questa seconda edizione le riflessioni elaborate dai Gruppi di Lavoro riuniti oggi, 6 maggio, per la prima volta. Ad accogliere i membri dei Gruppi di Lavoro e a fornire loro le coordinate per l’azione dei prossimi mesi sono intervenuti il Vice Ministro Mario Giro, il Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese, Vincenzo De Luca.
Per chi volesse partecipare alla riflessione dei Gruppi di Lavoro, è possibile inviare il proprio contributo all’indirizzo email del Gruppo di Lavoro corrispondente entro il 15 giugno 2016:
1. L’ITALIANO NEL MONDO E L’ITALOFONIA – investire sull’insegnamento e le sezioni bilingui (dgsp03.gruppo1@esteri.it)
2. STRATEGIE DI PROMOZIONE LINGUISTICA ALL’ESTERO E ATTRAZIONE DEGLI STUDENTI – Cina, Mediterraneo, Balcani, scuole e università (dgsp03.gruppo2@esteri.it)
3. LE NUOVE TECNOLOGIE E LA COMUNICAZIONE LINGUISTICA – apprendimento digitale e nuove metodologie didattiche (dgsp03.gruppo3@esteri.it)
4. LA CERTIFICAZIONE UNICA (dgsp03.gruppo4@esteri.it)
5. LINGUA: VALORE E CREATIVITÀ – la lingua e il mondo delle imprese creative e delle industrie culturali (dgsp03.gruppo5@esteri.it).

Condividi

I commenti sono chiusi.

error: Content is protected !!

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetto tutti i cookie', oppure clicca sull'icona a sinistra per accedere alle impostazioni personalizzate. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili. Potrai modificare le tue preferenze in qualsiasi momento, dalla pagina Cookie Policy

Impostazioni Cookie

Cookie TecniciIl nostro sito utilizza cookie tecnici. Si tratta di cookie necessari per il funzionamento del sito.

Cookie AnaliticiIl nostro sito utilizza cookie analitici, per permettere l'analisi del nostro sito e per ottimizzarlo ai fini dell'usabilità.

Cookie Social MediaIl nostro sito utilizza cookie Social Media, per mostrare contenuti di terze parti, come YouTube e FaceBook. Questi cookie potrebbero tracciare i vostri dati personali.

Cookie di MarketingIl nostro sito utilizza cookie di marketing, per mostrare annunci di terze parti basati sui tuoi interessi. Questi cookie potrebbero tracciare i tuoi dati personali.

Altri cookieIl nostro sito utilizza cookie di terze parti che non sono analitici, di Social Media né di Marketing.