MAECI e ANICA lanciano Corti d’autore

0

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), in collaborazione con ANICA, lancia il progetto “Corti d’Autore”. L’iniziativa, frutto di un lungo lavoro preparatorio tra associazioni dell’audiovisivo, talenti del panorama cinematografico italiano e della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese della Farnesina, ha l’obiettivo di promuovere una nuova narrazione delle qualità e dell’attrattività italiana post Covid.

L’iniziativa prevede l’ideazione e la realizzazione di cinque cortometraggi, originali e inediti, firmati da autori noti a livello nazionale e internazionale, della durata massima di 3 minuti, che descrivano l’eccellenza italiana in cinque macro-aree artistiche: designarchitetturamodaeditorialingua italiana (con riguardo anche al settimo centenario della scomparsa di Dante Alighieri); cinema e audiovisivospettacolo dal vivoarte e patrimonio. 

A partire dal 2021 i cortometraggi saranno diffusi online sui canali della Farnesina e accompagneranno l’attività di promozione dell’Italia svolta all’estero dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale attraverso la rete di Ambasciate, Consolati e Istituti Italiani di Cultura.

I cortometraggi dovranno essere innovativi dal punto di vista artistico e dei contenuti, capaci di mostrare un Paese forte per i suoi valori, le sue capacità produttive e per la sua attrattività internazionale. I temi portanti emersi nelle fasi preparatorie dell’iniziativa e che potrebbero essere oggetto delle produzioni sono:

– “La fabbrica delle cose”. L’Italia leader del saper fare bene.

–  Un Paese altamente competitivo, molto più capace della propria stessa auto-narrazione.

–  Un Paese meraviglioso, che non teme di guardare e raccontare le proprie contraddizioni, come avvenne con il Neorealismo.

–  Un Paese sorprendente, denso di vibranti innovazioni e giovani protagonisti, oltre i consueti luoghi comuni.

– I diversi territori come espressione integrata della bellezza diffusa e del radicamento manifatturiero.

La selezione dei progetti sarà curata da una giuria d’Eccellenza composta da cinque indiscusse personalità del mondo dell’audiovisivo italiano e con uno sguardo internazionale: Maria Pia Ammirati, Piera Detassis, Monica Maggioni, Ludovica Rampoldi, Gabriele Salvatores.

Per tutte le informazioni clicca qui

Condividi

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili.

Voglio saperne di più

Impostazioni Cookie