La spirale di Gabelentz – Morfologia e tipologia delle lingue

0

Roma, 14 gen. (Adnkronos) La globalizzazione della ricerca ha portato alla luce le lingue più lontane ed esotiche, ad esempio quelle aborigene dell'Australia, rivelando possibilità impensate per il linguaggio umano. La diversità delle lingue è apparsa in tutta la sua portata come un fenomeno vitale manifesto, che rende problematico ogni tentativo di classificazione. Del tema si occupa il libro “La spirale di Gabelentz – Morfologia e tipologia delle lingue” di Lucio D'Arcangelo (Solfanelli editore), che sarà presentato il 23 gennaio, alle 17, nella Sala del Mappamondo della Camera. Oltre all'autore parteciperanno Massimo Arcangeli, Biancamaria Bruno, Giulio Soravia, Barbara Turchetta.

Il libro evidenzia come ogni lingua racchiuda una visione del mondo, un “pensiero” emergente attraverso i secoli o i millenni. Ma questo patrimonio inestimabile è oggi in serio pericolo. Si calcola che ogni anno muoiano venticinque lingue e di questo passo un po' meno della metà delle lingue del mondo, che sono in tutto 6.000 – 6.500, entro questo secolo sarà sparita: una catastrofe culturale che non ha precedenti nella storia dell'umanità e che ha suscitato l'allarme dell'Unesco.

Invito presentazione libro

Condividi

Leave A Reply