Mama Marjas, il reggae parla italiano

0

Mama Marjas  a dispetto del nome d’arte è italianissima, ovvero pugliese. Artista di punta della nuova scena reggae italiana, prosegue nel suo  travolgente percorso artistico puntando ad una dimensione internazionale. Ottobre rappresenta un punto d'arrivo di un'annata molto positiva per questa talentuosa artista, cominciata dalla produzione e realizzazione dell'album “We Ladies” insieme a Miss Mykela, altra notevole voce femminile italiana e storica collaboratrice di Marjas.

“We Ladies” è un prodotto decisamente maturo, realizzato con la collaborazione del leggendario produttore inglese Adrian Sherwood, di respiro internazionale, per trasmettere l'esperienza culturale e sociale di due giovani donne del sud Italia.

Per saperne di più visita il sito di Italian Network

Condividi

Leave A Reply

error: Content is protected !!

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetto tutti i cookie', oppure clicca sull'icona a sinistra per accedere alle impostazioni personalizzate. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili. Potrai modificare le tue preferenze in qualsiasi momento, dalla pagina Cookie Policy

Impostazioni Cookie

Cookie TecniciIl nostro sito utilizza cookie tecnici. Si tratta di cookie necessari per il funzionamento del sito.

Cookie AnaliticiIl nostro sito utilizza cookie analitici, per permettere l'analisi del nostro sito e per ottimizzarlo ai fini dell'usabilità.

Cookie Social MediaIl nostro sito utilizza cookie Social Media, per mostrare contenuti di terze parti, come YouTube e FaceBook. Questi cookie potrebbero tracciare i vostri dati personali.

Cookie di MarketingIl nostro sito utilizza cookie di marketing, per mostrare annunci di terze parti basati sui tuoi interessi. Questi cookie potrebbero tracciare i tuoi dati personali.

Altri cookieIl nostro sito utilizza cookie di terze parti che non sono analitici, di Social Media né di Marketing.