Si è spento il Presidente della Società Dante Alighieri, l’Ambasciatore Bruno Bottai

0

la-dante_okE’ morto l’ambasciatore Bruno Bottai, classe 1930, ex segretario generale della Farnesina e presidente della Società Dante Alighieri, figlio di Giuseppe Bottai Governatore di Roma e ministro della Cultura di Benito Mussolini. La camera ardente sarà allestita a Roma in Palazzo Firenze, sede della Società Dante Alighieri in Piazza Firenze 27, martedì 4 novembre dalle ore 10 alle 19. La cerimonia funebre si svolgerà mercoledì 5 novembre, alle ore 10, nella chiesa di S. Maria in Trastevere.

L’Ambasciatore Bruno Bottai era nato a Roma il 10 luglio 1930. All’età di soli 24 anni era entrato in carriera diplomatica per concorso, rivestendo presto la carica di  Vice Console a Tunisi e Secondo Segretario alla Rappresentanza Italiana presso la nascente Comunità Europea dal 1958 al 1961; ha continuato a seguire in particolare gli sviluppi europei negli anni di servizio presso la Segreteria Generale del Ministero quale Capo del Servizio Coordinamento (1961 – 66) e poi alla Presidenza del Consiglio quale Consigliere diplomatico del Presidente (1970 – 72). Gli anni ’70 lo hanno visto prima Capo Servizio Stampa della Farnesina (1972 – 76), poi  Ambasciatore presso la S. Sede (1979 – 81), carica rivestita una seconda volta, dal 1994 al 1997, a chiusura di carriera. Ambasciatore di grado nel maggio 1981, ebbe successivamente gli incarichi di Direttore Generale degli Affari Politici (1981 – 85), Ambasciatore a Londra (1985 – 87) e Segretario Generale della Farnesina (1987 – 94).

Condividi

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili.

Voglio saperne di più

Impostazioni Cookie