RTCG Montenegro

0

RTCG logo_rid

Sulla base dell’accordo con l’inventore di telegrafia senza fili Guglielmo Marconi, dal Montenegro, ossia dal monte Volujica nei pressi di Bar, il tre agosto 1904 sono andati in onda i primi segnali radio-telegrafici. Marconi era il finanziatore della stazione con il diritto d’uso per il periodo di dieci anni.

La cannoniera dell’ottava flotta austro-ungarica l’otto agosto 1914 distrusse la stazione sul monte Volujica.

Durante la seconda guerra mondiale nella città appena liberata di Cetinje, l’allora capitale del Montenegro, il 27.11. 1944 andò in onda la Radio Cetinje con le notizie e i rapporti della prima linea della battaglia per la liberazione definitiva di tutto il paese.

All’inizio del 1949, la Radio si trasferisce a Titograd, e il 30 aprile di quell’anno, andò ufficialmente in onda la Radio Titograd. Si espande il programma dalle ore 16.55 alle 23, viene introdotto anche il programma di prima mattina. Radio Titograd in quegli anni trasmette in diretta l’intero programma.

La Radio Titograd, dagli anni novanta denominata la Radio Crne Gore (Radio del Montenegro), trasmette il programma su due canali e via satellite.

Le prime immagini televisive in Montenegro si hanno nel 1956 sulla cima chiamata Jezerski vrh (Cima del Lago) sul monte Lovcen – il programma televisivo italiano.

Già nel 1968 comincia la regolare cronaca settimanale “Attraverso il Montenegro,” che nel 1961 viene trasformata in una trasmissione quotidiana di nome “Le notizie del giorno”.

Da allora, con dipendenti qualificati e con adeguate attrezzature tecniche, la Televisione Titograd inizia a trasmettere il programma dal proprio studio nella capitale del Montenegro.

Nel corso degli ultimi sei decenni, questi programmi hanno portato alla Televisione montenegrina il maggior numero di prestigiosi premi alle manifestazioni televisive nazionali e internazionali.

Dopo il trasferimento nella nuova sede nel 1984 la Radio-televisione ottiene adeguate condizioni professionali di lavoro. Con il rafforzamento del programma, del personale e delle risorse tecniche, questo decennio viene segnato da nuove forme della creatività televisiva e da grandi progetti: i film drammatici, i film “I Marinai di Cattaro” e “Il 13 luglio”, nonché la serie dallo stesso nome che parla della rivolta del popolo del Montenegro. All’inizio degli anni novanta, il gamma dei programmi si arricchisce con i programmi di fine settimana e del nuovo anno, degli spettacoli di intrattenimento e di carattere musicale. Le fiction “Đekna” e “Oriđinali” sono state apprezzate non solo in Montenegro, ma anche nel territorio dell’ex Jugoslavia.

Seguendo il modello delle televisioni nazionali delle altre repubbliche jugoslave, che fino a quel tempo portavano il nome delle loro capitali, dal 1991 la TV Titograd entra a far parte di un unico sistema di radiodiffusione sotto il nome della Radio Televisione del Montenegro.

Questo è il momento in cui la Repubblica socialista federativa di Jugoslavia divenne l’ex Jugoslavia. La sua fine definitiva sarà ricordata non solo per le guerre, vittime umane e distruzioni, ma anche per un netto calo di professionalità giornalistica e per un ruolo di propaganda di guerra dei mass media. Purtroppo anche della Radio-Televisione del Montenegro.

Il consolidamento del programma e del personale inizia nel 1997 quando la Televisione del Montenegro comincia a portare indietro gli  standard del giornalismo professionale e a sviluppare nuovo palinsesto del programma del Primo e del Secondo canale. Dal 12 per cento della propria produzione di quel periodo, nel 1998 la Televisione crea da sola l’intero programma.

Nel gennaio del 2001 è iniziata la trasmissione del programma via satellite, destinato in primo luogo alla diaspora montenegrina.

Dal 2002 la Radio e la Televisione del Montenegro rappresentano il  servizio pubblico di radiodiffusione dei cittadini del Montenegro.

Negli ultimi anni, il contenuto del programma della TVCG è stato arricchito con una serie di nuovi programmi di profili diversi.

Hanno trovato il proprio spazio anche alcuni programmi in lingua italiana. La TV Most, in occasione dei 100 anni di radiotelegrafia in Montenegro, è stata realizzata dalla TVCG in collaborazione con la RAI-Bari.

La serie- Most prijateljstva – Il ponte di amicizia è iniziata nel 2015 con l’obiettivo di mostrare in che misura il popolo del Montenegro sia pronto per gli incontri e per il dialogo. La lingua italiana come un ponte che collega diverse culture e nazioni.

 

 

 

Condividi

I commenti sono chiusi.

error: Content is protected !!