Torna il Premio RSI – Documentaristi radio, fatevi avanti

0

logo_fbNato nel 1968 come Premio Canevascini per ricordare il fondatore di Radio Monteceneri e ribattezzato nel 2001 Premio RSI, questo concorso – unico nel suo genere – giunge alla 17.esima edizione.

A scadenza biennale, il Premio RSI si prefigge di valorizzare il genere radiofonico del documentario, in cui la RSI vanta una lunga e consolidata tradizione che continua con spazi di palinsesto e produzioni apposite sulle tre Reti.

Il Premio è davvero aperto a chiunque: professionisti del settore e non, collaboratori RSI ed esterni, senza distinzione di nazionalità, dimora o altro.

Ogni partecipante può presentare al massimo un documentario. Esso non deve superare la durata di 30 minuti, essere interamente o principalmente in lingua italiana e, soprattutto, totalmente inedito, ossia mai diffuso – neppure in parte –  su alcun medium, nemmeno sul web o nei Social.

Una commissione di esperti effettuerà una prima selezione. Successivamente una Giuria specializzata nominata dal Dipartimento Cultura RSI sceglierà inappellabilmente il vincitore. Criteri di giudizio sono la specificità radiofonica, l’originalità, la creatività, la struttura narrativa e la realizzazione tecnica.

Il Premio RSI 2015 consiste in un assegno del valore di CHF 5’000 che garantisce alla RSI tutti i diritti perpetui di utilizzazione del prodotto.

I partecipanti devono inoltrare il materiale a Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, Premio RSI, via Canevascini, CH-6903 Lugano entro lunedì 30 novembre 2015. La designazione del vincitore e la premiazione avverranno entro aprile del prossimo anno.

Il bando con il regolamento e ulteriori informazioni si trovano all’indirizzo www.rsi.ch/premiorsi. È anche possibile scrivere a premiorsi@rsi.ch o rivolgersi al numero telefonico +41 (0)91 803 53 22.

 

Comunicazione@rsi.ch

Condividi

I commenti sono chiusi.

error: Content is protected !!