Via Francigena, 13 giugno Gerusalemme II

0

Il caldo è intenso e si fa sentire sin dalle prime ore della mattina. Ci incamminiamo per raggiungere la Spianata delle Moschee. Attraversiamo la porta di Damasco e ci avventuriamo per i pittoreschi vicoli  della città vecchia. I mercati sono già pieni di gente, tanti giovani, tanti bambini e anche tanti turisti. Ma colpisce soprattutto la quantità di polizia e militari che si aggirano per le strade. Sono molti, molto giovani e molto armati. La sensazione che si ha è quella di girare in una città militarizzata. Passiamo davanti al Muro del Pianto dove gli ebrei ortodossi con i loro tipici vestiti neri, il cappello a larghe tese e i lunghi riccioli laterali, sbattono di continuo la testa contro il muro. Uomini e donne rigorosamente divisi. Da un altro muro. Per arrivare alla spianata si passa un check point. L'impatto è meraviglioso, al centro si erge in tutta la sua imponenza la Moschea di 'Omar meglio conosciuta come Cupola della Roccia, terza nel mondo arabo per importanza, dopo Medina e La Mecca. La splendida architettura si unisce ad una dirompente bellezza che lascia incantati.  Poi la visita alla Cittadella, da cui si gode un bellissimo panorama della città e dove si trova il museo storico di Gerusalemme che racconta la storia di questo tormentato lembo di terra. All’uscita ci aspetta un giovane ragazzo israeliano che ha studiato a Firenze e che ci farà da guida nella moderna città di Gerusalemme, nella parte israeliana. Strade ampie, viali pieni di negozi e bar, ristoranti, che raccontano una città “normale”, dove i giovani vanno in discoteca, prendono l’aperitivo e si ritrovano in piazza a chiacchierare.
(Loredana Cornero, Rai, per la Comunità Radiotelevisiva Italofona)

 
Loredana Cornero e Sergio Valzania in Piazza Roma a Gerusalemme, la Cupola della Roccia

La Via Francigena da Roma a Gerusalemme, ascolta il programma radiofonico internazionale di Radio Rai

Roma – Gerusalemme raccontata da Rai

Roma – Gerusalemme raccontata da Rsi

 

Guarda tutte le tappe dei nostri corrispondenti, settimana per settimana, giorno per giorno…

Condividi

Leave A Reply

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili.

Voglio saperne di più

Impostazioni Cookie