Sconfinamenti – La programmazione dall’8 al 14 giugno 2020

0

Prosegue la programmazione della trasmissione radiofonica “Sconfinamenti” della Sede Regionale RAI per il FVG (in convenzione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri italiano), curata da Massimo Gobessi: uno spazio quotidiano -ogni giorno dalle 16.00 alle 16.45 e la domenica dalle 14.30 alle 15.30- che è dedicato agli italiani dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia. Viene diffuso in onda media sulla frequenza AM 936 e anche, in diretta streaming, dal sito internet www.sedefvg.rai.it. e copre tutto il bacino dell’alto Adriatico.

La settimana di “Sconfinamenti” inizia lunedì con il consueto appuntamento dedicato all’Università Popolare di Trieste. Ci sarà, anche quest’oggi, una parentesi: il progetto “La cucina nelle saline”. Un percorso tra territorio e gastronomia, che collega Pirano, Strugnano, San Bortolo e Portorose.  L’emergenza Coronavirus, pur causando ovvie difficoltà, non ha fermato i vari partner, che mantengono il valore del progetto attraverso una serie di video disponibili in rete. Nella puntata odierna, dedicata in particolare a Strugnano, non mancano le ricette tradizionali di Ondina Lusa, tra le quali i famosi “articiochi”.

Martedì, presentazione del volume “I sogni di Barbara” (Luglio Ed.). Ne parleranno le due autrici Antonella Caroli e Seherazada Ahmetovic, amiche e colleghe dell’architetto Barbara Fornasir recentemente scomparsa. Una preziosa testimonianza di una donna “architetto” dell’arte, della natura, degli arredi di interni, del recupero degli edifici storici e i tanti progetti realizzati non solo in regione, ma anche all’estero. Il suo sogno era il Porto Vecchio con la sua riapertura al pubblico, ottenuta grazie alla collaborazione delle Autorità del tempo.

Si proseguirà con un’altra pubblicazione: “Esmidé. Né Oriente né Occidente”, pubblicato da Ensemble Edizioni. È una raccolta di reportage geopoetici che Christian Eccher ha scritto per quotidiani e riviste serbi e italiani. Al centro dell’attenzione del reporter ci sono i paesi del Caucaso, dell’Asia Centrale e di alcune regioni della Federazione Russa quasi sconosciute in Occidente. Terre di frontiera, come di frontiera è la scrittura dell’autore, a cavallo fra reportage giornalistico e prosa d’autore, fra descrizione analitica e letteratura.

Si rinnova, mercoledì, l’appuntamento con l’attività dell’Unione Italiana. A seguire un aggiornamento dalla Comunità degli Italiani “A. Capolicchio” di Gallesano, con la presidente Diriana Delcaro: l’impatto della situazione attuale sulla Festa delle “cioche” e il nuovo numero de “El Portego”, storico annuario della Comunità.

Giovedì Le cerimonie in onore dei neo-diciottenni del Friuli Venezia Giulia nati proprio il 2 giugno, festa della Repubblica, nelle parole dei Sindaci e dei ragazzi. Si farà poi un immaginario salto indietro nel tempo, alla scoperta del popolo degli Istri, studiato e raccontato nel volume di Luigi Foscan “Istri. Un popolo danubiano nell’Istria neolitica” (Dario de Bastiani Ed.). Un viaggio millenario ed affascinante nella storia, alla scoperta delle origini, dello sviluppo e del declino di uno dei più misteriosi popoli della nostra antichità.

Venerdì In apertura i riflessi, anche romantici, del recente voto del Consiglio cittadino, a Fiume, che ha reintrodotto lo storico tricolore fiumano come bandiera solenne.

È un vero e proprio universo la cosiddetta “Trieste città della scienza”: una componente fondamentale è la divulgazione indirizzata a platee di tutte le età. Ci guida alla scoperta di questo evento, Federica Zar “anima” dell’omonima pubblicazione che “fotografa” la realtà scientifica triestina. Complementare è la seconda parte, di questo focus sulla scienza, con gli ultimi aggiornamenti su ESOF 2020 (European Science Open Forum).

Sabato “Bora” di Anna Maria Mori e Nelida Milani. Uscito per la prima volta, nel 2005, da Sperling & Kupfer nella collana “Frassinelli Paperback” il libro ha ritrovato nuova “luce” grazie a Marsilio che l’ha recentemente ripubblicato nella collana “Specchi”.

Domenica presentazione del libro di Paola Cadelli “Il giardino delle verità nascoste” (L’asino d’oro ed.): Giacomo, esule istriano proprietario della «Libreria del narratore errante», muore il 10 novembre 1989, all’indomani della caduta del muro di Berlino. I tre figli – Lorenzo, giovane scrittore di gialli di successo, Giorgio, scapestrato giocatore d’azzardo, e Rachele, casalinga e mamma di Ludovica, adolescente avviata alla carriera di modella – si ritrovano nella casa dove hanno vissuto da bambini. È la ‘casa del faro’, protesa verso il mare Adriatico come una nave sul punto di salpare.

A seguire il trentaduesimo appuntamento con “Parole Dentro-la letteratura italiana dell’Istria e del Quarnero nel secondo Novecento”, registrato presso l’Università degli studi Juraj Dobrila di Pola con la professoressa Elis Deghenghi Olujic.

Ricordiamo che “Sconfinamenti” è disponibile anche in podcast dove è possibile riascoltare e scaricare le trasmissioni già andate in onda. L’accesso andrà effettuato sempre dalla pagina web www.sedefvg.rai.it. Cliccando su “ascolta e scarica le puntate” nello spazio “Sconfinamenti” presente nella home page del sito.

 

FOTO Il Museo del sale, gestito dal Museo del mare di Pirano nel Parco naturale delle saline di Sicciole- Fontanigge (ph. I. Ž.)

 

 

 

 

Condividi

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili.

Voglio saperne di più

Impostazioni Cookie