Sconfinamenti – La programmazione dal 4 al 10 maggio 2020

0

Prosegue la programmazione della trasmissione radiofonica “Sconfinamenti” della Sede Regionale RAI per il FVG (in convenzione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri italiano), curata da Massimo Gobessi: uno spazio quotidiano -ogni giorno dalle 16.00 alle 16.45 e la domenica dalle 14.30 alle 15.30- che è dedicato agli italiani dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia. Viene diffuso in onda media sulla frequenza AM 936 e anche, in diretta streaming, dal sito internet www.sedefvg.rai.it. e copre tutto il bacino dell’alto Adriatico.

La settimana di “Sconfinamenti” inizia lunedì con il consueto appuntamento dedicato all’Università Popolare di Trieste. In apertura un aggiornamento  su Fiume Capitale Europea della Cultura 2020 a seguito del Coronavirus nelle parole di Melita Sciucca presidente della Comunità degli Italiani di Fiume.

Martedì nella prima parte si parlerà delle novità contenute nella newsletter SalUti Europei di maggio curata dall’ufficio Europe Direct – Eurodesk del Comune di Trieste, con particolare riguardo alle celebrazioni del 9 maggio, festa dell’Europa, anche perché quest’anno si festeggiano i settant’anni dalla Dichiarazione di Schuman. Robert Schuman nel 1950 aveva presentato quel piano di cooperazione economica ideato da Jean Monnet che ha segnato l’inizio del processo di integrazione europea con l’obiettivo di una futura unione federale. A seguire con la storica dell’arte e direttrice del Museo Storico e del Parco del Castello di Miramare di Trieste, Andreina Contessa, si illustreranno i programmi di riapertura in occasione, anche, del 65° anniversario dall’apertura al pubblico del Parco.

Si rinnova, mercoledì, l’appuntamento con l’Unione Italiana. Con una finestra sul nuovo servizio, avviato recentemente viste le difficoltà e le necessità del periodo, nato grazie ad una collaborazione tra la Croce Rossa Italiana di Trieste e la Croce Rossa del Buiese in Istria, tramite la Croce Rossa Slovena: l’attivazione di un canale per la consegna di materiale sanitario, non reperibile in Croazia.

Giovedì, Nicola Bressi, divulgatore scientifico, parlerà dei cambiamenti in atto, e anche dei comportamenti anomali della fauna al tempo del covid-19. A seguire con Maurizio Spoto, divulgatore scientifico, nonché direttore dell’Area Marina Protetta di Miramare, si illustreranno le attività informative on line dell’Area, la preparazione per la riapertura del BioMa, e, ancora, come vanno “lette” le notizie di ripopolamento marino prendendo spunto dall’avvistamento in Dalmazia di una balena.

Venerdì in apertura i contenuti dell’inserto “Tutto Arredo Casa & Giardino” del quotidiano italiano dell’Istria e del Quarnero “La Voce del Popolo” della Casa Editrice Edit di Fiume in edicola domani. A seguire si presenteranno due iniziative della Comunità Autogestita della Nazionalità italiana con la collaborazione della Comunità degli Italiani “Giuseppe Tartini” di Pirano. Il progetto “Sale quanto basta, la cucina nelle saline” che si prefigge lo scopo di presentare i cibi tipici che facevano parte della vita nelle saline di Pirano, conservando così il patrimonio ancora vivo delle saline. E la prima edizione del Premio internazionale inserito nel contesto del Festival della Poesia del Mare. A seguire, i risultati della 19.a Gara di Lingua Italiana che si è svolta presso la Scuola Elementare Italiana di Cittanova, a cui hanno preso parte ben 27 allievi delle Scuole Medie Superiori Italiane di Croazia e di Slovenia. I primi tre premi sono stati tutti assegnati in Istria, con note di merito, alle SMSI di Pola e di Rovigno.

Sabato: Fondata nel 1985 a Roma, la Comunità Radiotelevisiva Italofona, è un’associazione tra radio e televisioni di servizio pubblico che trasmettono in lingua italiana. Il suo obiettivo è la valorizzazione e la promozione della lingua italiana attraverso coproduzioni, trasmissioni e con la creazione di una rete di relazioni che consenta lo scambio di programmi e iniziative fra le emittenti associate. La Comunità Radiotelevisiva Italofona è centro di diffusione di informazioni provenienti da tutto il mondo su ciò che riguarda l’italicità, la lingua e la cultura italiana. E anche la sede regionale Rai per il Friuli Venezia Giulia partecipa alle numerose coproduzioni radiofoniche. L’ultima, solo in ordine di tempo, è quella che ha per titolo “Quando c’è la comunità” con un ovvio riferimento al Coronavirus. Venti contributi, venti modi di vivere la comunità al tempo del Convid 19.

Domenica, Presentazione del volume rievocativo “1954-2019, Sessantacinque anni di storia” dell’Unione degli Istriani di Trieste. A seguire il ventisettesimo appuntamento con “Parole Dentro-la letteratura italiana dell’Istria e del Quarnero nel secondo Novecento”, registrato presso l’Università degli studi Juraj Dobrila di Pola con la professoressa Elis Deghenghi Olujic.

Ricordiamo che “Sconfinamenti” è disponibile anche in podcast dove è possibile riascoltare e scaricare le trasmissioni già andate in onda. L’accesso andrà effettuato sempre dalla pagina web www.sedefvg.rai.it. Cliccando su “ascolta e scarica le puntate” nello spazio “Sconfinamenti” presente nella home page del sito.

Condividi

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili.

Voglio saperne di più

Impostazioni Cookie