Punto e a capo del 26 ottobre 2017: Dante al cinema nel 1911 – Italianismi sotto la lente

0

capodistriaLa proiezione del film “L’Inferno” (1911) a chiusura della XVII Settimana della lingua italiana nel mondo, è l’occasione per incontrare il direttore dell’Istituto italiano di cultura di Lubiana Stefano Cerrato e, insieme, il musicista veneziano Marco Castelli che ha rimusicato la pellicola, primo lungometraggio realizzato in Italia e uno dei primi in assoluto.

Il progetto musicale di Castelli, sassofonista e compositore, su questo capolavoro del muto, ha debuttato nel 2015 all’IIC di New York. In Slovenia il maestro è salito sul palco due volte, accompagnando la visione del film a Lubiana e a Isola.

Tra gli ospiti della puntata, poi, il prof. Matthias Heinz dell’Università di Salisburgo, che dirige con il linguista Luca Serianni  l’Osservatorio degli italianismi nel mondo, un’iniziativa dell’Accademia della Crusca che ha come obiettivo quello di documentare la produttività dell’italiano negli altri idiomi. “Per molte lingue – spiega il prof. Heinz – esistono già delle liste elettroniche di italianismi, seppure non tutte pubblicate e disponibili finora in formati diversi, quindi l’integrazione del materiale esistente nella banca dati OIM dovrebbe presto portare a un progresso sostanziale”.

Per riascoltare la puntata:
http://4d.rtvslo.si/arhiv/punto-e-a-capo/174498931

Condividi

I commenti sono chiusi.