Dialetti d’Italia – La Lingua Batte del 04/06/2017

0

linguabatte

In questa puntata:
Franco Brevini
 insegna  Letteratura italiana all’Università di Bergamo e collabora al «Corriere della Sera». ha pubblicato una ventina di volumi fra cui: Pasolini (Mondadori, 1981); Poeti dialettali del Novecento (Einaudi, 1987); Le parole perdute. Dialetti e poesia nel nostro secolo (Einaudi, 1990); La poesia in dialetto. Storia e testi dalle origini al Novecento, 3 voll., (Mondadori 1999), Un cerino nel buio. Come la cultura sopravvive a barbari e antibarbari (Bollati Boringhieri 2008), La letteratura degli italiani (Feltrinelli 2010), L’invenzione della natura selvaggia (Bollati-Boringhieri). Alpinista e viaggiatore, ha al suo attivo diversi volumi in tema.

Valeria Della Valle risponde al dubbio dell’ascoltatrice Manù

Paola Guagliumi, L’arte spiegata ai truzzi, Mimesis 2016. Dopo una laurea in storia dell’arte e un breve periodo di insegnamento ha intrapreso la professione di guida turistica. L’arte spiegata ai truzzi è un libro nato dall’omonimo blog in cui si spiega l’arte nel dialetto romanaccio colloquiale dei giovani.

La guerra dei cafoni
Davide Barletti è regista, sceneggiatore e produttore pugliese, tra i fondatori di un collettivo audiovisivo che ha preso poi il nome di  Fluid Produzioni con cui svolge ricerca autoriale ed editoriale. Ha realizzato oltre 30 opere tra film, documentari, cortometraggi e serie tv ottenendo riconoscimenti in numerosi Festival Internazionali. Nel  2008 è uscito il lungometraggio “Fine pena mai”, di cui ha firmato la regia e la sceneggiatura insieme a Lorenzo Conte. Sempre con Lorenzo Conte ha realizzato il film uscito da poche settimaneLa guerra dei cafoni, tratto dall’omonimo romanzo di Carlo D’Amicis, tornato in libreria in questi giorni per minimum fax.

E pugliese naturalmente è anche lo scrittore Carlo D’Amicis, che lavora come autore e conduttore per la nostra Radio3 a Fahrenheit nonché a Rai3, dove collabora al programma “Quante Storie”. Ha esordito come narratore nel 1996 con Piccolo Venerdì (Transeuropa), a cui sono seguiti numerosi libri, alcuni dei quali sono stati selezionati Premio Strega. Con minimum fax ha pubblicato i suoi ultimi romanzi: Escluso il cane (2006) La battuta perfetta (2010) e Quando eravamo prede (2014), oltre alla Guerra dei cafoni tornato in libreria in questi giorni.

Condividi

I commenti sono chiusi.