Punto e a capo del 17 novembre 2016

0

Koper_logo_quadro_piccolo“La Rete è piena di cose stupide, ma è anche ricca di tesori meravigliosi. Sta a noi farne l’uso giusto”. Sono parole del presidente dell’Accademia della Crusca Claudio Marazzini, ospite a Punto e a capo per presentare il suo ultimo libro, “Scrivere nell’era digitale”, uno dei volumi della collana “l’Italiano”, in edicola con il quotidiano la Repubblica.

Nel corso della puntata si parla anche dei divertenti equivoci che ci capita di compiere nella percezione delle parole di una canzone: è l’argomento di cui si occupa questa settimana il linguista Michele Cortelazzo.

Sul Leggio di Luigi Tassoni, un romanzo riflessione dal Nord-est: “Cacciatori di frodo” del trevigiano Alessandro Cinquegrani.

Per riascoltare la puntata:
http://4d.rtvslo.si/arhiv/punto-e-a-capo/174437910

La rubrica “Leggìo”:
http://4d.rtvslo.si/arhiv/leggio/174437908

La rubrica del professor Cortelazzo:
http://4d.rtvslo.si/arhiv/sentieri-della-lingua-a-cura-di-michele-cortelazzo/174437907

Condividi

I commenti sono chiusi.