Punto e a capo del 3 ottobre 2019

0

Dal festival Dante 2021, andato in scena a Ravenna fra l’11 e il 15 settembre con la nona edizione, il racconto di un Dante irredento prigioniero in Russia affidato a Ida de Michelis, autrice per Voland di “La Grande Guerra di Dante”: una riscrittura della Divina Commedia composta da due soldati italiani in divisa austriaca nel 1916, durante la loro prigionia nel campo di raccolta di Kirsanov. A seguire Leggio, rubrica a cura del critico e semiologo Luigi Tassoni, con un invito alla lettura del romanzo “L’albatro” di Simona Lo Iacono, affascinante ritratto dello scrittore Giuseppe Tomasi di Lampedusa edito da Neri Pozza.

In chiusura Parole che vanno si occupa di neologismi: come si scelgono i nuovi lemmi da inserire nel dizionario? Lo chiediamo a Mario Cannella, lessicografo e curatore del vocabolario Zingarelli. L’edizione 2020 della celebre opera di consultazione pubblicata da Zanichelli è già in libreria.

Ascolta la puntata completa

Ascolta la rubrica Leggio

Condividi

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili.

Voglio saperne di più

Impostazioni Cookie