Punto e a capo del 21 novembre 2019 – “Ma dialetto non è una brutta parola”

0

Ancora una puntata dedicata al dialetto, stavolta con un viaggio lungo i 150 anni dell’Unità in compagnia del linguista Nicola De Blasi, accademico della Crusca e autore del volume “Il dialetto nell’Italia unita” (Carocci). Per scoprire delle parlate locali storia, fortune e luoghi comuni che abbondano soprattutto in rete. “Dialetto” è una brutta parola? Sembrerebbe di sì, e oggi più di ieri, visto che tanti appassionati cultori non esitano a rivendicare per il napoletano, il siciliano, il veneto ecc. ecc. il primato di lingua, considerando riduttiva e quasi offensiva la denominazione “dialetto”. E dimenticando che i dialetti sono comunque lingue, non ufficiali, ma lingue. Derivate dal latino proprio come l’italiano.

Clicca qui per riascoltare la puntata

Per la rubrica “Leggio” clicca qui

Condividi

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili.

Voglio saperne di più

Impostazioni Cookie