Caro diario – La Lingua Batte del 22/01/2017

0
linguabatte
In questa puntata:
Paolo Di Stefano, giornalista del Corriere della Sera, scrittore, autore di Ogni altra vita. Storie di italiani non illustri (Il Saggiatore, 2015).
Valeria Della Valle risponde al dubbio di Marco
 
Serenella Baggio, «Niente retorica». Liberalismo linguistico nei diari di una signora del Novecento, Edizioni dell’Università di Trento 2012
 La signora del Novecento è Elena Carandini Albertini, figlia di Luigi Albertini, storico direttore del «Corriere della sera» epurato da Mussolini, e moglie di Nicola Carandini, rappresentante del governo italiano in Inghilterra dal ’44 al ’47.
Serenella Baggio insegna insegna Linguistica italiana all’Università di trento e nei suoi studi si è occupata di lessico artistico, di scritture e letterature popolari e di vari aspetti dell’italiano contemporaneo.
Mario Venuti, siciliano, prima con i Denovo  – gruppo new wave -rock di culto negli anni 80 -, quindi insieme a Carmen Consoli (Amore di plasticaMai come ieri) ed altri, ha contribuito a fare di Catania una delle capitali della musica italiana. Ha al suo attivo cinque dischi con i Denovo, otto da solista, più una raccolta uscita nel 2008 (L’officina del fantastico); l’ultimo disco è uscito nel 2014 e si intitola Il tramonto dell’Occidente.

Aldo Maria Morace insegna letteratura italiana all’università di Sassari e presiede da oltre quindici anni la Fondazione Corrado Alvaro. Proprio a proposito dei diari di Corrado Alvaro, in particolare sul volume Quasi una vita. Giornale di uno scrittore  – che valse a questo diario ventennale (1927-1947) il Premio Strega del 1951. Intervista di Cristina Faloci.

Di Corrado Alvaro sono uscite di recente il racconto lungo Vent’anni edito da Bompiani nell’edizione a cura di Aldo Maria Morace  la raccolta di reportage Un treno del sud pubblicata da Rubbettino.

Condividi

I commenti sono chiusi.