Home / Storia ed obiettivi

Storia ed obiettivi

logo_prova Costituitasi il 3 aprile 1985, quale collaborazione istituzionale tra radiotelevisioni di servizio pubblico – Rai, Rsi, Rtv Koper-Capodistria, Radio Vaticana e San Marino Rtv – la Comunità radiotelevisiva italofona nasce come strumento di valorizzazione della lingua italiana. Oggi la sua struttura articolata può essere illustrata da uno schema in tre cerchi: il primo cerchio è formato dai soci fondatori; il secondo comprende tutti i media “osservatori”, registrati; il terzo cerchio, infine, include gli “amici”, cioè quel quadro ambientale che favorisce l’humus di crescita della Comunità.
La collaborazione tra i membri della Comunità trae la sua forza dalle istituzioni stesse e si traduce in rubriche e produzioni comuni. Lo schema istituzionale che irrigidisce i palinsesti lascia il posto a una più spontanea collaborazione in rete e, all’inizio di questo decennio, si trasforma sempre più in una realtà progettuale di soggetti che, nella loro pluralità e specificità, si riconoscono in una comune identità.

In questa ottica, la Comunità ha inteso aprirsi alla partecipazione di altri enti radiofonici e televisivi che trasmettono programmi in lingua italiana e ad altri operatori mediatici che, nei diversi continenti, contribuiscono a diffondere la nostra cultura. Le stesse finalità animano la cooperazione e lo scambio di prodotti radiofonici, televisivi e via web tra i membri della Comunità.

Il portato di quest’esperienza e degli scambi effettuati è più che mai attuale alla luce sia dei mutamenti socio-culturali in corso ormai da diversi anni, sia degli sviluppi tecnologici più recenti, come l’avvio del digitale terrestre.
La ragion d’essere di questo organismo è chiara: i mezzi di comunicazione di massa, vecchi e nuovi, favoriscono per tutte le comunità lo scambio dei prodotti, di informazioni, di esperienze nati dalle rispettive industrie culturali.
In quest’ottica le iniziative di cooperazione che tramite la comunità sono state implementate da anni, diventano strategiche: quella dell’italofonia non è affatto una scelta di retroguardia, una mera difesa della lingua italiana, ma una grande operazione di aggregazione, il “farsi comunità” di una serie di soggetti che si riconoscono, pur con tante diversità, nella comune identità italiana.

La nostra ambizione è quella di provare ad essere, attraverso i media, un ponte tra l’Italia e chi parla italiano all’estero, con iniziative pensate dalle emittenti straniere assieme alla Rai, cercando di raggiungere non solo le comunità di italiani, ma anche agli amanti della lingua e della cultura italiana, poiché innegabile che oggi milioni di persone si riconoscono sempre più in un modo di vita italiano. Un sentire italico che racchiude la cultura, l’arte, la moda, il cinema e la gastronomia che nati in Italia poi si sviluppano e rafforzano globalmente. La Comunità Radiotelevisiva Italofona si propone come un canale privilegiato di diffusione della lingua italiana e si sviluppa attraverso una rete di collaborazioni e programmazioni congiunte tra i differenti organismi radiotelevisivi.

Il sito www.comunitaitalofona.org e la pagina FB  vogliono essere un punto di riferimento per tutti gli italofoni e gli italofili nel mondo.