XIII edizione del Festival della Mente: a Sarzana dal 2 al 4 settembre

0

logo_it«Voglio spazio per cantare crescere / errare e saltare il fosso / della divina sapienza». Così recita una poesia di Alda Merini, intitolata Spazio (in Vuoto d’amore, Einaudi, 1991). E così ci immaginiamo debba essere il Festival della Mente, il primo festival europeo dedicato all’indagine delle idee e della creatività: uno spazio in cui possiamo conoscere la realtà di oggi, sempre più complessa e variegata, e leggerla alla luce delle innovazioni scientifiche e tecnologiche e dei mutamenti sociali in atto; e nello stesso tempo un luogo dove «cantare» ed «errare» grazie a una divulgazione divertente, leggera, multidisciplinare. Spazio è un concetto più che mai attuale: racchiude molteplici significati e può essere declinato in molti modi possibili, dalla necessità di uno spazio sociale alle recenti scoperte nello spazio interstellare, dallo spazio delle relazioni a quello geometrico, dallo spazio richiesto dai movimenti migratori a quello virtuale, geografico o architettonico.

Ecco perché abbiamo scelto lo spazio come filo conduttore della XIII edizione del Festival della Mente e abbiamo chiesto a importanti scienziati, umanisti, artisti di interpretarlo. L’insieme delle loro voci ci permetterà di trovare un orizzonte un po’ più vasto in cui muoverci e avvicinarci un po’ di più alla «divina sapienza». Il nostro ringraziamento va alla Fondazione Carispezia, al Comune di Sarzana e a tutti i collaboratori e i volontari che contribuiscono con impegno ed entusiasmo alla realizzazione del Festival della Mente.

Scarica il programma 2016: http://www.festivaldellamente.it/?wpdmdl=7465

 

Condividi

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili.

Voglio saperne di più

Impostazioni Cookie