Uno, nessuno e centomila: il concorso su Pirandello aperto anche alle scuole all’estero

0

logo_lingua_italianaNel 2017 – in occasione del 150° anniversario della nascita di Luigi Pirandello – il concorso nazionale “Uno, nessuno e centomila” è stato esteso anche alle scuole italiane all’estero, secondarie di II grado, statali e paritarie, alle sezioni italiane presso le scuole straniere e internazionali, comprese le scuole europee e a tutte le scuole straniere con insegnamento dell’italiano. L’iniziativa è promossa dal MIUR anche per il corrente anno scolastico, con la partecipazione del ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e in collaborazione con il Distretto Turistico “Valle dei Templi”, “La Strada degli Scrittori”, la Fondazione Teatro “Luigi Pirandello” e “Kaos Festival” di Agrigento, e si rivolge agli stessi destinatari. Il concorso – con scadenza il 31 gennaio – si inserisce inoltre nel programma culturale che la Farnesina, attraverso la rete di Ambasciate, Consolati e Istituti di Cultura, realizzerà nel corso del 2018 per l’Anno dedicato a “Italia, Culture, Mediterraneo”, un ciclo di iniziative che riunisce in un unico contenitore progetti linguistico-culturali e scientifici, da realizzare anche con partner esterni, per consolidare un approccio innovativo nel dialogo fra le due sponde del Mediterraneo. Il premio consisterà in un’opera realizzata a cura dell’Accademia di Belle Arti “Michelangelo” di Agrigento. Nel mese di aprile le opere vincitrici saranno rappresentate dagli stessi studenti al Teatro Luigi Pirandello di Agrigento. Il ministero degli Esteri, in occasione della premiazione, consegnerà inoltre uno specifico riconoscimento alla scuola all’estero che, a proprio parere, abbia saputo declinare al meglio il tema di fondo dell’anno 2018: “Italia, Culture, Mediterraneo” attraverso l’opera pirandelliana e il teatro.

Condividi

I commenti sono chiusi.

error: Content is protected !!