“Meno italofoni in Svizzera”

0

RSI-HEX_8-KBLa ripartizione delle lingue nazionali ha subito importanti cambiamenti negli ultimi 40 anni. Fra il 1970 e il 2016 il numero di persone che ha indicato l’italiano (o il dialetto ticinese o grigionese) come idioma principale è calato in Svizzera dall’11 all’8%.

Lo ha indicato mercoledì l’Ufficio federale di statistica (UST), aggiungendo che diminuisce anche la quota del tedesco, passata dal 66 al 63%, e del romancio, dallo 0,8 allo 0,5%, mentre il francese è in crescita, dal 18 al 23%. La progressione più marcata è rappresentata dalle persone che hanno menzionato una lingua non nazionale (dal 4 al 22%), anche perché dal 2010 nelle rilevazioni è possibile indicare due lingue principali. Fra queste le più citate sono l’inglese e il portoghese.

L’italiano in Svizzera raggiunge il suo picco proprio nel 1970, con l’11% della popolazione che dichiara di parlarlo. Un record che non verrà più eguagliato e che va attribuito alla forte immigrazione dall’Italia a partire dagli anni Cinquanta, come precisa Matteo Casoni, ricercatore dell’Osservatorio linguistico della Svizzera italiana al microfono della RSI: “Poi man mano l’italiano è calato perché c’è stata un’integrazione linguistica degli italiani con la lingua locale, ci sono stati italiani che sono rientrati in Patria e quindi fisiologicamente il numero di italofoni si è ridotto”.

I dati statistici possono essere di grande aiuto nella scelta di politiche linguistiche: “Sapere che ci sono diverse persone che hanno una competenza parziale di italiano – continua Casoni – può essere un incentivo ad esempio ad inserire l’italiano tra le lingue di insegnamento scolastico in tutta la Svizzera”.

Sul posto di lavoro lo svizzero tedesco è la lingua più usata (65% delle persone attive occupate), davanti al tedesco standard (35%), al francese (29%), all’inglese (19%) e all’italiano (9%). In valore assoluto le persone che parlavano la lingua di Dante nel 2016 erano 673’000.

(Rsi.ch)

Condividi

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili.

Voglio saperne di più