Matteo il pubblicano

0

Nell'ultima puntata del 2013 dei Faccia a Faccia improbabili originali (la serie riprenderà in Quaresima, il 13 marzo 2014) ascoltiamo un monologo dell'apostolo Matteo, scritto da Laura De Luca su ispirazione del dipinto di Caravaggio che si trova a Roma, nella chiesa di san Luigi dei Francesi.

E' il papa stesso a spiegare il suo legame speciale con Matteo l'esattore delle tasse, nell'intervista rilasciata a padre Spadaro de La Civiltà Cattolica. Da questo legame discende anche il senso del suo motto “Miserando ateque eligendo” tratto dalle Omelie di san Beda il Venerabile, il quale, narrando della vocazione di san Matteo, scrive: «Vide Gesù un pubblicano e, siccome lo guardò con sentimento di amore e lo scelse (in latino “miserando ateque eligendo), gli disse: Seguimi».

Nell'intervista papa Francesco racconta: «… venendo a Roma ho sempre abitato in via della Scrofa. Da lì visitavo spesso la chiesa di San Luigi dei Francesi, e lì andavo a contemplare il quadro della vocazione di san Matteo di Caravaggio …. Quel dito di Gesù così… verso Matteo. Così sono io. Così mi sento. Come Matteo».
La trasmissione si deve alla cortesia di Pino Colizzi, nel ruolo di Matteo, che ha donato alla Radio Vaticana alcuni passi della registrazione originale realizzata nei suoi studi privati.

Per ascoltare in streaming click qui
Per scaricare la puntata click qui

Condividi

Leave A Reply

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili.

Voglio saperne di più