«L’attenzione per la lingua italiana deve essere costante» – Si chiude l’Assemblea annuale del Forum per l’italiano in Svizzera

0

media-public.pmm.rtsi.chGli interventi hanno descritto le attività e le iniziative poste in essere nel 2014, iniziative che hanno avuto una notevole rilvanza e che hanno fatto del Forum dell’italiano in Svizzera un punto di riferimento autorevole. Su questo tema Diego Erba, coordinatore del Forum ha dichiarato: «Il Forum in questi primi anni di attività ha saputo conquistarsi il riconoscimento di enti istituzionali e culturali diventando un punto di riferimento importante per le autorità federali e cantonali e per le numerose associazioni che hanno a cuore il plurilinguismo in Svizzera» e ha proseguito: «È stato affermato che l’attenzione per la lingua italiana in Svizzera deve rimanere costante, a maggior ragione quando il dibattito in corso tende a focalizzarsi sulla presenza del francese nelle scuole della Svizzera tedesca, dimenticando di conseguenza le lingue minoritarie quali l’italiano e il romancio».
Il presidente Manuele Bertoli e i responsabili dei gruppi si sono soffermati in particolare su alcuni positivi riconoscimenti ottenuti in ambito istituzionale con l’accoglimento ad esempio di postulati e iniziative da parte delle autorità federali, sull’esito del monitoraggio e dell’offerta dell’italiano nelle scuole d’Oltralpe – con i successi conseguiti nei cantoni di Argovia e Berna, sulle iniziative culturali sostenute dal Forum in stretta collaborazione con le Università di Basilea e di Zurigo.

La riunione ha pure permesso di dare uno sguardo ai prossimi passi che s’intendono fare. Fra questi si segnalano l’attenzione che va rivolta al divenire dei corsi di lingua e cultura italiana organizzati Oltralpe, la presenza dell’italiano nelle scuole dell’obbligo e nelle scuole liceali e professionali, la realizzazione di un Totem – in stretta collaborazione con la RSI – che raccoglierà numerosi materiali d’archivio sulla lingua italiana e la sua cultura nel nostro Paese, la realizzazione di un concorso rivolto ai giovani residenti in Svizzera, la costituzione di un gruppo di personalità del mondo scientifico, culturale, politico, ecc. quali “Amici del Forum” e la partecipazione del Forum con diverse iniziative a EXPO 2015, dove avrà pure luogo la prossima assemblea.

L’assemblea ha sancito anche l’adesione della Radiotelevisione svizzera di lingua italiana.

Condividi

I commenti sono chiusi.

error: Content is protected !!