La lingua langue – Ovvero come imparare la lingua italiana e vivere felici

0

Al teatro Elfo di Milano viene presentato in anteprima per sole quattro repliche, dal 10 al 13 luglio, il nuovo spettacolo di Francesco Frongia La lingua langue.  Si tratta di un divertissement scritto per Nicola Stravalaci, qui nei panni di un improbabile professore che si dibatte e combatte con le difficoltà dell’insegnamento.

«Enigma, poesia e metafora sono fortemente intrecciati, Aristotele lo sapeva. Tra gioco di parole, lapsus, sogno e invenzione corrono legami sottili che noi vogliamo scoprire.

Ci lamentiamo molto dell’imbarbarimento del linguaggio, scopriamo che i politici, i presentatori, i personaggi famosi storpiano l’Italiano senza rendersene conto. Bisognerebbe invitarli a corsi di rieducazione o forse basterebbe spiegar loro che con la lingua giocare è bello.

Portando in teatro la grammatica proponiamo agli spettatori di tutte le età di divertirsi a giocare con le parole per imparare la potenza esplosiva del linguaggio. In scena un vero professore interpretato da Nicola Stravalaci con il suo consueto corredo di dizionari, grammatiche, quaderni, laptop, frustini, lavagna, lavagne luminose, video-proiettori, filmini, telefoni di ultima generazione, focaccine o mele (se a dieta), gessetti, stelle filanti e tubi lancia coriandoli. Una normale lezione di circa ‘un’ora di cinquanta minuti’ – chissà poi perché a scuola le ore scorrono diversamente che nella vita normale – con eventuali tempi di recupero in caso di calamità, pipì, punizioni o momenti di puro sadismo da parte dell’insegnante.

Come d’abitudine la campanella segnerà l’inizio della lezione ma, per rispettare la privacy del pubblico, non faremo l’appello. Durante la lezione non sono previste interrogazioni e/o verifiche scritte».

Francesco Frongia

Elfo Puccini, corso Buenos Aires 33, Milano – Dal 10 al 13 luglio
http://www.elfo.org/

Condividi

L'Autore

I commenti sono chiusi.