La lingua italiana e le lingue romanze di fronte agli anglicismi

0

Crusca - logola-dante_ok

CoscienzaSvizzera_ok

 

 

 

 

 

L’Accademia della Crusca in collaborazione con Coscienza Svizzera e Società Dante Alighieri organizza il convegno
La lingua italiana e le lingue romanze di fronte agli anglicismi
Firenze, 23-24 febbraio 2015
L’Accademia della Crusca, in collaborazione con Coscienza Svizzera e con la Società Dante Alighieri, organizza il convegno “La lingua italiana e le lingue romanze di fronte agli anglicismi” che si terrà a Firenze lunedì 23 e martedì 24 febbraio 2015. La partecipazione è libera e gratuita.

Possiamo, o non possiamo, dirlo in italiano?
Uno degli obiettivi principali dell’Accademia è restituire agli italiani la piena fiducia nella loro lingua in tutti gli usi, compresi quelli scientifici e commerciali, senza combattere battaglie di retroguardia contro l’inglese e consapevoli che il lessico è di per sé la parte più sensibile al mutamento e alle innovazioni di ogni lingua. Questo convegno cercherà di fare il punto sulla diffusione dei neologismi e soprattutto deglianglicismi, anche in riferimento alla situazione degli altri paesi europei di lingua
romanza. Ci si chiederà se la reazione delle diverse lingue di fronte al forestierismo sia analoga, o se ci siano differenze da nazione a nazione, da idioma a idioma.

Programma

La lingua italiana e le lingue romanze di fronte agli anglicismi

Lunedì 23 febbraio, Accademia della Crusca, Villa medicea di Castello, Via di Castello 46, Firenze

  • 16:00 Saluti (Claudio Marazzini, Remigio Ratti)
  • 16:10 Alessio Petralli, Coscienza Svizzera “La neologia nell’epoca delle globalizzazioni. Introduzione ai lavori”
  • 16:30 Claudio Marazzini, Presidente dell’Accademia della Crusca “Perché in Italia si è tanto propensi ai forestierismi?”
  • 17:00 Michele Cortelazzo, Università di Padova “Per un monitoraggio dei neologismi incipienti”
  • 17:30 Claudio Giovanardi, Università di Roma 3“Un bilancio su neologismi italiani proposti dieci anni fa”
  • 18:00 Remigio Ratti, Presidente di Coscienza Svizzera “Il caso di governance/governanza”
  • 18:15 Anna Maria Testa, Progetti Nuovi “Alternative italiane”
  • 18:45 Valeria Della Valle, Università di Roma La Sapienza
  • Introduzione, commento alle relazioni della giornata in relazione all’ONLI “Osservatorio neologico della lingua italiana”, e visione del documentario “Me ne frego! Il fascismo e la lingua italiana”

 

Martedì 24 febbraio, Società Dante Alighieri di Firenze, Via Gino Capponi 4

  • 10:00 Jean-Luc Egger, Cancelleria federale, Berna «”Anche di qua nuova schiera s’auna”: neologismi e ufficialità plurilingue»
  • 10:30 John Humbley, Université Paris Diderot (Paris 7) “Il francese di fronte agli anglicismi”
  • 11:00 Teresa Lino, Universidade Nova de Lisboa “La langue portugaise face aux anglicismes”
  • 11:30 Gloria Clavería Nadal, Universidad Autónoma de Barcelona “El español y el catalán ante los anglicismos”
  • 12:00 Luca Serianni, Accademia della Crusca e Dante Alighieri “Conclusioni e prospettive per una neologia consapevole”

12:30 Riunione fondativa del “Gruppo per il monitoraggio dei neologismi incipienti”

La partecipazione è libera e gratuita
Ufficio Stampa:
055-454277 / 055-454278 / 338-8079684 / 366-5645377/
ufficiostampa@crusca.fi.it
www.accademiadellacrusca.it/eventi

Condividi

I commenti sono chiusi.

error: Content is protected !!