Jhumpa Lahiri: “In Italia ho trovato la lingua dell’anima”

0

Dal sito Repubblica.it vi proponiamo questa intervista alla scrittrice Jhumpa Lahiri sul suo rapporto con la lingua italiana.

Pochi come Jhumpa Lahiri hanno una storia che attraversa molti continenti: genitori bengalesi, nascita in Inghilterra, tanti anni passati in America. Ma la scrittrice, che nel 2000 con “L’interprete dei malanni” ha vinto un Pulitzer, confessa il suo legame speciale con l’Italia, con Roma. Nella capitale del Belpaese Lahiri ha vissuto, ha studiato la lingua italiana, l’ha amata. E in italiano ha scritto “In altre parole” (ed. Guanda)

Condividi

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili.

Voglio saperne di più

Impostazioni Cookie