Giornata europea delle lingue 2018

0

Il 26 settembre, si festeggia in tutta Europa la Giornata europea delle lingue, nel quadro dell’anno europeo del patrimonio culturale. Scuole, istituti di cultura, biblioteche e associazioni organizzeranno numerosi eventi tra cui seminari, giochi, conferenze, trasmissioni radiofoniche, letture di poesie e racconti.
Il 27 settembre a Bruxelles la Commissione europea organizzerà una conferenza pubblica sull’istruzione multilingue e l’espressione culturale, in cui i partecipanti discuteranno di politiche e pratiche in materia e saranno invitati ad ascoltare poesie e musica e a visitare una mostra sulle lingue meno conosciute parlate nell’Unione europea, il tutto per sottolineare la ricchezza del patrimonio linguistico del nostro continente.
“Le lingue sono parte integrante della cultura, dell’istruzione e della nostra identità”, sottolinea il Commissario per l’Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport, Tibor Navracsics. “La promozione della diversità linguistica è nel DNA dell’UE e l’apprendimento delle lingue è al centro dei nostri sforzi per istituire uno spazio europeo dell’istruzione entro il 2025. Per questo, nel maggio scorso, ho presentato una raccomandazione del Consiglio per incentivare l’apprendimento e l’insegnamento delle lingue”.
Quest’anno l’UE ha un’occasione speciale per festeggiare le lingue: il 60° anniversario del Regolamento n. 1 del 1958 del Consiglio, che costituisce la base giuridica del multilinguismo, stabilisce le lingue ufficiali dell’UE ed è la ragion d’essere della traduzione e dell’interpretariato nell’UE.
“Nell’Unione europea dobbiamo poter interagire e lavorare meglio gli uni con gli altri e per farlo è imprescindibile migliorare la comprensione reciproca”, aggiunge Günther H. Oettinger, Commissario europeo responsabile per il Bilancio, le risorse umane, la traduzione e l’interpretazione. “Per comunicare con i cittadini in 24 lingue servono molti eroi invisibili. La giornata europea delle lingue ci offre l’occasione di riconoscere pubblicamente il lavoro di tutti i traduttori e gli interpreti, che con impegno costante rendono l’Europa possibile.”
L’elenco completo degli eventi in programma negli Stati membri è disponibile qui. (aise)

Condividi

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili.

Voglio saperne di più

Impostazioni Cookie