Giorgio Orelli

0

Le prime occasioni di incontri radiofonici con Giorgio Orelli risalgono agli Anni Settanta; spesso ospite nelle trasmissioni pomeridiane, il poeta godeva già di larga notorietà, fatto insolito per un uomo di Lettere. Ha insegnato per molti anni, a Bellinzona, Letteratura Italiana alla Scuola di Commercio e al Liceo. La prestigiosa Collana di Poesia Lo specchio di Mondadori lo ha accolto per ben tre volte fra i suoi autori. Il suo esordio letterario è del 1944, quando pubblica Né bianco né viola nella Collana di Lugano, curata dall'allora Procuratore Pubblico Pino Bernasconi, l'avvocato umanista che aveva accolto nella sua collana gli autori italiani interdetti dal fascismo, e fra questi Eugenio Montale, che gli affidò Finisterre. Montale era fra gli estimatori del poeta ticinese…

 
Per finire di leggere l’articolo vai sul sito di Rsi

Per ascoltare l’intervista clicca qui

Condividi

Leave A Reply

error: Content is protected !!