Decameron in 100 tweet: premiati i vincitori

0

La premiazione si è svolta a Certaldo, in collaborazione con il Premio Letterario G.Boccaccio e con il patrocinio del Comune di Certaldo.
Il concorso prevedeva tre categorie per i tweet ispisrati alle novelle del Boccaccio: tweet narrativi, per i quali sono premiati cinque concorrenti, tweet metrici con due riconoscimenti e creativi con 3 menzioni. A questi si è aggiunto un Premio Speciale. Cinque dei premiati erano presenti all'iniziativa: @panisciora), @comemusica, @LibriamoTutti, @francescaferri3, @erykaluna.

L'obiettivo del concorso, ha spiegato Massimo Arcangeli, che insieme a Valeria Noli e alla redazione di Madreligua ha ideato e realizzato la competizione, era “invitare gli appassionati di Twitter a rileggere o riavvicinare un capolavoro della nostra storia linguistica e letteraria” in occasione del settimo centenario dalla nascita dell'autore del Decameron, Giovanni Boccaccio.

I concorrenti erano chiamati a riassumere tutto il Decameron in versioni da 14.000 caratteri, in pratica 140 caratteri per ogni novella. Per 100 giorni consecutivi, dal 1° agosto all'inizio di novembre, sono state proposte dalla redazione, due sintesi, una narrativa e una metrica, di ciascuna novella del Decameron. Le sintesi, di 140 caratteri esatti (la misura di un “twoosh”), volevano invitare i lettori su Twitter @la_dante a inviare le loro versioni. Ne sono arrivate circa 2000.

Al termine delle premiazioni la compagnia Sidera Teatro ha portato in scena un Omaggio a Boccaccio reinterpretando la poetica boccacciana attraverso le maschere della Commedia dell'arte.

Il Decameron in 100 tweet proseguirà su Facebook grazie a un accordo tra la “Dante” e Franco Cosimo Panini Editore.

http://twitter.com/la_dante

http://facebook.com/sdaMadrelingua

Condividi

Leave A Reply

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili.

Voglio saperne di più