Continiana, la lezione di Gianfranco Contini – La Lingua Batte del 21/01/2018

0

linguabatteDomenica 21 gennaio “La Lingua Batte” dedica una puntata alla figura del grande critico Gianfranco Contini a 80 anni dal primo saggio e a 50 dall’ultimo: si tratta dei due saggi che aprono e chiudono la sua memorabile raccolta Varianti e altra linguistica. Una raccolta di saggi (1938-1968) uscita per Einaudi.

A ricordare l’attività di studioso e di intellettuale militante l’allievo Claudio Ciociola, ordinario di Filologia Italiana alla Normale di Pisa.

Nello spazio dell’Accademia d’arte grammatica Silverio Novelli risponde al dubbio di un ascoltatore.

Cristina Faloci intervista Luca Baranelli, curatore del reportage di Contini del 1946 Dove va la cultura europea? Relazione sulle cose di Ginevra pubblicato da Quodlibet, e il critico Giulio Ungarelli, autore del volume Il vizio impunito. Leggendo Gadda e Contini (Il Mulino, 2015).

Per Vizio di forma sarà ospite il traduttore Fabio Pedone che con Enrico Terrinoni sta curando il completamento della traduzione integrale del Finnegans Wake di James Joyce per Mondadori.

Chiude la puntata un ritratto per Chi fa la lingua del maestro del giornalismo sportivo italiano Gianni Brera firmato da Giordano Meacci.

Per riascoltare la puntata:
http://www.raiplayradio.it/audio/2018/01/Continiana-La-lezione-di-Gianfranco-Contini–d94691c2-4498-46ea-a200-d320d6641914.html

Condividi

I commenti sono chiusi.

error: Content is protected !!