Accordo tra Rai Italia e la NIAF, National Italian American Foundation

0

NIAF-Logo1Rai Italia e la NIAF, la National Italian American Foundation, hanno siglato un accordo di Media Partnership per il 40° anniversario della stessa fondazione.

La NIAF è la maggiore associazione che rappresenta e tutela gli oltre 20 milioni di cittadini italo-americani che vivono negli USA, con l’obiettivo di mantenere vivo il legame con le loro tradizioni storiche e culturali, anche attraverso l’istituzione di fondi e borse di studio, nonché di celebrare il contributo che, nei decenni, gli italiani hanno apportato alla storia americana.

In particolare, il 2015 segna il 40° anniversario della NIAF, che culminerà nel tradizionale gala che, come ogni anno, si terrà a Washington dal 16 al 18 ottobre prossimi, nel corso del quale, tra gli altri, verranno insigniti di un riconoscimento per la loro attività Sergio Marchionne, la cantante Connie Francis e il deputato Amato Berardi.

A proposito della Media Partnership con Rai Italia, il Presidente della NIAF, John M. Viola, ha dichiarato: “È un onore per la nostra Fondazione avere un partner che gode della notorietà a livello planetario di Rai Italia, specialmente in occasione del weekend del gala per il nostro 40° anniversario. Sia la NIAF che Rai Italia condividono la consapevolezza di quanto sia importante la diaspora italiana per il futuro dell’Italia: si tratta di quasi 100 milioni di italiani sparsi nel mondo, cui sia la NIAF che Rai Italia si rivolgono quotidianamente”.

Rai Italia è il canale della Rai per gli italiani nel mondo, che raggiunge oltre 31 milioni di abitazioni in quattro continenti. A partire dal 2013, accanto alla programmazione del meglio delle reti Rai, il canale ha avviato la produzione di programmi specificamente progettati per le nostre comunità all’estero.

Dice il Direttore di Rai Italia, Piero A. Corsini: “Rai Italia condivide con la NIAF l’obiettivo di rivolgersi a tutte le tipologie di italiani nel mondo. Non solo dunque quanti vivono ormai da decenni lontani dal proprio Paese, ma anche i loro discendenti e coloro che si trovino all’estero per periodi di tempo più o meno limitati. Il nostro lavoro quotidiano è mantenere vivo il legame con il Paese d’origine, raccontare i mille volti e le infinite storie delle nostre comunità sparse nei quattro continenti, ricordare a tutti quali meraviglie e quali opportunità l’Italia abbia da offrire”.

Nel corso dell’evento a Washington, sarà proiettato il filmato Il viaggio dell’altra Italia, realizzato da Rai Italia con la regia di Luigi M. Perotti, un itinerario nei musei dell’emigrazione italiana da Halifax (Canada) a Buenos Aires, da Melbourne a Ellis Island (New York), fino al Museo dell’Emigrazione al Vittoriano di Roma.

Condividi

I commenti sono chiusi.

error: Content is protected !!