Firenze Libro Aperto

0

libro_aperto_2017_2Il primo Festival del libro della città di Firenze. La manifestazione avrà luogo dal 17 al 19 febbraio 2017 presso la Fortezza da Basso con la scopo di creare “un evento aperto, dinamico e condiviso intorno al libro” e di coinvolgere e favorire il dialogo tra piccoli, medi e grandi editori. Un’iniziativa dedicata all’editoria e ai suoi protagonisti che manca in città dal 1932, con particolare attenzione alle case editrici emergenti ed indipendenti in dialogo con le grandi, alla letteratura per bambini e ragazzi, con alcuni appuntamenti dedicati anche a genitori ed operatori del settore, presentazioni, incontri con autori, laboratori, concerti, mostre. Il festival è patrocinato da Regione Toscana, Comune di Firenze, Città Metropolitana di Firenze, ideato e organizzato da FBS Eventi con la direzione generale di Paolo Cammilli, il coordinamento di Valerio Abbate, la direzione artistica di Chiara Bentivegna per il programma adulti e di Teresa Porcella per il programma ragazzi.

Firenze è la città che ha visto nascere  famose e importanti case editrici da metà Ottocento fino agli inizi del Novecento, che ha avuto editori come Enrico Bemporad e Attilio Vallecchi, tra i creatori della Fiera del Libro nel 1924, la cui prima edizione si tenne all’Istituto d’arte di Porta Romana. È la città in cui vivono ancora oggi tante realtà editoriali interessanti ed indipendenti. “Firenze Libro Aperto” ha l’intento di riportare una panoramica sulla complessa filiera dell’editoria che manca in città dagli anni Trenta, un contributo per dare nuovo impulso al mercato librario, instaurare un rapporto più diretto con il pubblico dei lettori ed avvicinarlo alla lettura con una visione ad ampio raggio. Non solo un salone ma anche un festival, un momento di incontri per rispondere al grande interrogativo e tema conduttore della kermesse  “Le parole non bastano più?”, analizzando i mutamenti del linguaggio, in relazione ai continui cambiamenti sociali e ai fenomeni di globalizzazione, e  di partecipazione, con laboratori, concerti e mostre.

Saranno riunite in un unico open-space alla Fortezza da Basso circa 150 case editrici e nuove realtà che parteciperanno sia con i loro autori che con uno stand tra cui Giunti Gruppo Editoriale, Casa editrice Leo S. Olschki, Il Castoro, Einaudi con un Punto Einaudi, Marcos y Marcos, Mandragora, Polistampa, Franco Maria Ricci, Sillabe , Franco Cosimo Panini, Ediciclo, Gallucci, Franco Cesati Editore, Federighi Editore, altre con la presenza dei loro prestigiosi autori tra cui Mondadori (Mauro Corona, Federica Bosco), Feltrinelli (Pietro Grossi, Alice Basso), Longanesi (Alessia Gazzola), La Nave di Teseo (Tahar Ben Jelloun), Guanda Editore (Gianni Biondillo, Anna Maria Falchi), Bompiani (Filippo La Porta).

Per il programma completo e tutte le informazioni:

https://www.firenzelibroaperto.it/programma

 

Condividi

I commenti sono chiusi.

error: Content is protected !!