DanteSources: informazioni digitalizzate sulle fonti primarie dei testi danteschi

0

dantesources_2DanteSources, è un progetto di ricerca sviluppato nell’ambito del progetto PRIN (2013-2016) “Per una Enciclopedia Dantesca Digitale”, ed è il risultato della collaborazione tra il dipartimento di Filologia, Linguistica e Letteratura dell’Università di Pisa e il gruppo di Digital Libraries dell’ISTI-CNR.

I coordinatori del progetto sono i ricercatori Paola Andriani, Valentina Bartalesi e Daniele Metilli. La loro idea è di creare una mappa di Dante utilizzando le fonti che il poeta ha usato per le sue opere, dalla Commedia in poi, e farne una trasposizione visiva e consultabile per gli studiosi e gli appassionati.

Lo scopo del PRIN è quello di sviluppare strumenti di supporto agli studiosi nel creare, arricchire e consultare un’enciclopedia relativa alle opere di Dante Alighieri. In questo contesto è stata sviluppata la biblioteca DanteSources.

Tramite DanteSources è possibile visualizzare informazioni relative alle fonti primarie citate da Dante Alighieri nelle sue opere. In particolare è possibile: visualizzare la distribuzione delle fonti primarie, autori e aree tematiche citate da Dante, visualizzare la lista dettagliata delle fonti primarie e degli autori citati e visualizzare la tipologia di citazione con cui Dante cita le fonti primarie.

Per la prima volta questi dati sono stati digitalizzati permettendo così di semplificare la ricerca e di renderli disponibili in formato di facile lettura sotto forma di tabelle e grafici. La metodologia utilizzata e gli strumenti sviluppati sono facilmente riutilizzabili e adattabili per rappresentare la conoscenza di altri autori della letteratura italiana e non.

Il progetto PRIN fa capo a Marco Santagata, studioso di letteratura italiana e in particolare di Dante Alighieri, è stato coordinato da Mirko Tavoni, anche lui studioso di Dante e professore di linguistica italiana all’Università di Pisa, e Carlo Meghini, primo ricercatore dell’ISTI-CNR di Pisa.

Il progetto DanteSources è stato candidato ai Digital Humanities Award 2015 nella categoria “Best DH Tool or suite of tools”.

Condividi

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili.

Voglio saperne di più

Impostazioni Cookie