La Svizzera Italiana scopre la Bucovina

0

manastirea-voronetLa regione della Bucovina (nord della Romania), nota per i suoi monasteri medioevali patrimonio dell’UNESCO, e’ stata scelta come destinazione estiva da un gruppo di cattolici della Svizzera italiana, guidati da padre Mihai Mesesan, sacerdote ortodosso del Canton Ticino.

Tra gli ospiti in Romania, anche il professor Remigio Ratti dell’Università della Svizzera Italiana di Lugano, già direttore della Radiotelevisione Svizzera Italiana ed ex Presidente della Comunità Radiotelevisiva Italofona.

Il prof. Ratti ha raccontato a Radio Romania di aver ascoltato insieme ai compagni di viaggio anche le puntate realizzate nel 2013 da Radio Romania e Radio Rai sulla “Via dei faggi in Bucovina”, il cammino percorso secondo il modello dei Radiopellegrinaggi del servizio pubblico italiano.

Il progetto della Via dei faggi si è svolto sotto il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia a Bucarest, in collaborazione con la Comunità Radiotelevisiva Italofona, di cui Radio Romania è membro associato, e con il sostegno del Consiglio Provinciale di Suceava.

Tra i numerosi monasteri, ottimamente conservati, grazie ai quali la Bucovina è stata premiata nel 1975 con la “Mela d’Oro” dalla Federazione Internazionale dei Giornalisti e Scrittori del Turismo, spiccano quelli di Voronet, noto come “La Sistina dell’Oriente”, per il suo affresco raffigurante il Giudizio Universale, Sucevita, Moldovita, Putna, Humor, Slatina, accanto alle chiese di Arbore, Patrauti o Suceava, quest’ultima capoluogo provinciale, dove vivono un’importante comunità italiana e altre minoranze della Romania.

A Suceava si trova anche la Chiesa cattolica consacrata a San Giovanni Nepomuceno, costruita all’inizio dell’Ottocento, mentre a Cacica il Santuario Mariano, dichiarato Basilica Minor da Papa Giovanni Paolo II in occasione del Giubileo del 2000.
Questo è il collegamento per ascoltare l’intervista al prof. Ratti
http://rri.ro/it_it/la_svizzera_italiana_scopre_la_bucovina-20155

Condividi

Leave A Reply

error: Content is protected !!