Punto e a capo del 22 febbraio 2018

0

radio-capodistria_3Altro che retromarcisti! La posizione della Corte costituzionale e del Consiglio di Stato italiani in merito all’insegnamento universitario in sola lingua inglese rappresenta al contrario un’accelerazione verso il multilinguismo, che è notoriamente un elemento di grande vantaggio sia individuale che collettivo. Così, nella puntata di giovedì 22 febbraio, la presidente onoraria dell’Accademia della Crusca Nicoletta Maraschio commenta la recente decisione del Consiglio di Stato che, sulla scorta di una precedente sentenza della Consulta a tutela dell’italiano, vieta l’attivazione di interi corsi di laurea in una lingua straniera nelle università italiane, e codifica il diritto di affiancare italiano e inglese nell’insegnamento universitario.

Dopo l’attualità, un capitolo di storia dell’italiano: Pietro Bembo cinquecentesco ‘legislatore’ della nostra lingua, di cui ci parla Giuseppe Patota, professore all’Università di Siena-Arezzo e autore di “La Quarta Corona. Pietro Bembo e la codificazione dell’italiano scritto” (il Mulino).

Per riascoltare la puntata:
http://4d.rtvslo.si/arhiv/punto-e-a-capo/174521770

Condividi

I commenti sono chiusi.

error: Content is protected !!