“Il buon italiano con i prof. Mottis, Pedrojetta e PaTotti…” – La consulenza del 30 maggio 2017

0

SHOWCASE_la_consulenza 2Le domande del pubblico, le risposte dei nostri esperti: ad esempio è piovuto o ha piovuto, ha nevicato o è nevicato? Sono sceso oppure ho sceso? Quando ci vuole l’accento su te? Innanzi e dinanzi come si scrivono? “Quello che ho bisogno” è una forma corretta? Cosa significa suggestione? Da dove deriva la parola congiuntivo? Si può dire “piraterismo”? Cosa significa esattamente ottimizzare? Spazio anche a quel “piuttosto che” che continua a far discutere così come “a dipendenza di”. Ai vostri dubbi sull’uso dell’italiano scritto e parlato diamo risposta nella consulenza linguistica. Collegamento poi con l’Università di Friborgo dove il professor Guido Pedrojetta, docente di Italiano nell’ateneo burgundo, sta vivendo la sua ultima settimana da insegnante, dopo 31 anni di presenza ininterrotta nelle aule di un’università svizzera. Friborgo, città che per lunga tradizione continua a richiamare molti giovani studenti ticinesi e grigionesi, ci servirà da punto di partenza per parlare con Pedrojetta dei dialetti, dell’italianità e dello stato di salute dell’italiano in Svizzera. Nel Radiobolario vi diamo qualche spunto per allargare e ampliare le vostre conoscenze su “equilibrio” e “economia”.

Ospiti:
Gerry Mottis
, docente di italiano alle Scuole Medie di Roveredo Grigioni e scrittore
Prof. Giuseppe Patota, docente di Linguistica italiana presso l’Università di Siena-Arezzo, accademico corrispondente della Crusca e socio corrispondente dell’Accademia dell’Arcadia
Prof. Guido Pedrojetta, docente di italiano all’Università di Friburgo

http://www.rsi.ch/rete-uno/programmi/intrattenimento/la-consulenza/Il-buon-italiano-con-i-prof.-Mottis-Pedrojetta-e-PaTotti%E2%80%A6-9117937.html

Condividi

I commenti sono chiusi.

error: Content is protected !!